Rischio conformismo?

L’idea discussa in questo blog è: influenzare nel tempo il carattere nazionale italiano attraverso l’educazione scolastica e una prolungata campagna mediatica.

Mi sono chiesto se una simile operazione porti con sé il rischio di creare un regime, in cui lo Stato impone un certo modello di comportamento, oppure una società di conformisti programmati per eseguire acriticamente qualsiasi regola, come a volte sembrano fare gli americani.

Provo a rispondere:

  • Anzitutto stiamo parlando di valori davvero basilari e universali (lealtà, comunità, solidarietà, ecologia, responsabilità…), dei quali non riesco a vedere un “troppo” e che non riesco a collegare in alcun modo ad un controllo delle coscienze.
  • Inoltre, se seguire le regole e perseguire gli interessi della comunità vuol dire essere conformisti, allora gli italiani hanno bisogno di un po’ di conformismo! E’ vero che gli americani a volte esagerano (si mettono in fila indiana anche se sono solo in due ad aspettare o si fissano talmente sulle regole che finiscono per perdere il calore umano), ma hanno una storia molto diversa dalla nostra (nazione di immigrati alla ricerca individualistica (*) e competitiva del benessere economico; prevalenza del protestantesimo, più incentrato sulla responsabilità individuale rispetto al cattolicesimo). La condizione dell’Italia è molto diversa e gli italiani non correranno il rischio di “esagerare” neanche dopo un secolo di “educare x cambiare”.

In conclusione, non credo che il rischio sia grande, ma è comunque utile tenerlo presente e prevedere che i programmi di insegnamento dei valori valorizzino sempre la coscienza e l’identità individuale.

(*) Anche gli italiani sono individualisti, ma in modo diverso: l’individualismo all’americana è: “grazie all’applicazione rigorosa delle regole, se sono più bravo e lavoro sodo guadagnerò più soldi di te”; l’individualismo all’italiana è: “grazie alla possibilità di aggirare le regole, anche se non sono più bravo né lavoro di più, guadagnerò più soldi di te”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

seinviaggio

I passi di sei persone con gli occhi aperti sul mondo

EDUCARE X CAMBIARE

Si può costruire un'Italia migliore?

Michele Borba

Si può costruire un'Italia migliore?

What's Happening in Character?

Si può costruire un'Italia migliore?

Cruxcatalyst: The Heart of Change

Supporting Sustainability Change Agents To Be Effective Communicators

Still Words

Si può costruire un'Italia migliore?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: