Come nasce l’intelligenza morale

Ho conosciuto la D.ssa Michele Borba perché era tra gli speakers al Summit della Character Education Partnership a ottobre scorso e da allora seguo regolarmente il suo blog. Qualche tempo fa ha pubblicato un post che voglio riprendere perché credo faccia capire cosa vuol dire, nella pratica quotidiana, educare un bambino ai valori morali (http://micheleborba.com/blog/38-parenting-practices-that-build-moral-intelligence).

Il contenuto del post è estratto dal suo libro intitolato “Costruire l’intelligenza morale” ed è rivolto principalmente ai genitori (ma credo che, con gli opportuni aggiustamenti, valga anche per gli insegnanti). Nel post si illustrano alcune semplici tecniche per insegnare i valori ai bambini e trovo che leggerle sia particolarmente interessante, perché fa vedere quali sono i piccoli gesti che – fatti da un genitore, da un educatore, da chiunque – costruiscono una società migliore.
Ne riporto una parziale traduzione.

building-moral-intelligence-seven-essential-virtues-that-teach-michele-borba-ed-d-hardcover-cover-art

Anzitutto i sette valori  che la Dottoressa Borba ritiene essenziali sono: empatia, coscienza, autocontrollo, rispetto, gentilezza, tolleranza e correttezza. Li cito per completezza, ma al solito il “come” mi interessa molto più del “cosa”.

Le due regole generali per trasmettere questi valori ai bambini sono:

  1. il migliore modo per insegnare il carattere è l’esempio;
  2. il carattere nei bambini non si sviluppa con una singola “lezione”, ma con piccoli momenti di insegnamento quotidiani.

Ed ecco i 20 “trucchi” più interessanti:

  1. Mostra ai bambini i comportamenti morali, piuttosto che insegnarli: devi far vedere che aspetto ha il valore nella pratica. Riduci le lezioni e aumenta gli esempi visivi.
  2. Enfatizza l’impatto del valore: mostra l’impatto che l’empatia (o il rispetto, la gentilezza, la giustizia…) ha sugli altri, così che il bambino capisca quanto è importante.
  3. Offri diversità: fare esperienza di prospettive differenti aiuta i bambini ad avere empatia verso gli altri, le cui esigenze e modi di pensare possono essere molto diversi.
  4. Sii un modello di comportamento: assicurati di impersonare i comportamenti che vuoi trasmettere ai bambini.
  5. Fai spesso chiacchierate “morali”: parla di argomenti morali quando se ne presenta l’occasione in modo che i bambini possano sentire i valori in cui tu credi. Non sperare che questo venga fatto dalla TV o dall’i-pad.
  6. Riconosci il merito: quando il bambino agisce moralmente, sottolinealo ed evidenzia perché lo hai apprezzato.
  7. Punta alla “motivazione interna”: evita di dare sempre premi materiali al bambino, in modo che sviluppi una propria capacità di gratificazione interna.
  8. Insegna al bambino a gestire la frustrazione e le paure: la casa è il posto migliore per imparare a gestire situazioni di stress. Non privarlo dell’opportunità di imparare anche queste cose.
  9. Sii rispettoso: tratta i bambini con rispetto, così che si sentano rispettati e sia più facile per loro trattare gli altri con rispetto.
  10. Dai importanza alle buone maniere: incoraggia le buone maniere del bambino e fai che la cortesia sia una priorità in casa. Le buone maniere sono una manifestazione del rispetto.
  11. Pretendi rispetto: non tollerare il parlare alle spalle o la sgarbatezza. Ferma questi comportamenti alla radice.
  12. Controlla l’esposizione ai “media”: stabilisci chiari standard familiari e falli rispettare. Assicurati di essere tu la prima fonte di influenza morale.
  13. Trasmetti i valori in famiglia: spiega i tuoi standard morali agli altri adulti in famiglia, in modo da lavorare insieme.
  14. Circonda il bambino di modelli morali: oltre a te, fai in modo che il bambino sia circondato da altre persone di buon carattere.
  15. Sottolinea l’importanza del “servizio”:  i bambini imparano a essere gentili facendo buone azioni. Incoraggia il bambino a tendere la mano verso il prossimo.
  16. Leggi libri in famiglia: trova libri che contengono dilemmi morali e personaggi etici. Leggili e discutili in famiglia.
  17. Metti l’accento su NOI, non su IO: insegna al bambino che nessuna persona è migliore di un’altra.
  18. Insegna la correttezza e la giustizia: incoraggia e valorizza i comportamenti corretti.
  19. Incoraggia la forza d’animo: incoraggia il bambino a combattere per difendere i propri diritti e quelli degli altri.
  20. Trova un caso reale su cui lavorare: cerca opportunità di situazioni di ingiustizia nel tuo quartiere e impegnati insieme al bambino per migliorare le cose. Imparerà che può fare la differenza nel mondo.

E’ a partire da questi piccoli grandi gesti, da queste consapevoli attenzioni, che una società intera diventa più giusta e più prospera.

Senza basi come queste neanche la migliore legge elettorale (ammesso che si faccia) riuscirà a cambiare le sorti dell’Italia.

Annunci

4 commenti

  1. Parole preziose e consigli utili da condividere. Il punto n.17 è il mio preferito! 🙂

  2. A me piacciono il 15, il 17, il 19… E anche tutti gli altri! 😉

  3. Howdy! Would you mind if I share your weblog with my twitter group? Theres lots of people that I think would truly enjoy your content material. Please let me know. Thanks beddedgfaddd

    1. Hi! Sure, go ahead. Just please specify the source with a link to this blog (for the copyright).
      Out of curiosity: I understand you are not italian… Can you read italian?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

seinviaggio

I passi di sei persone con gli occhi aperti sul mondo

EDUCARE X CAMBIARE

Si può costruire un'Italia migliore?

Michele Borba

Si può costruire un'Italia migliore?

What's Happening in Character?

Si può costruire un'Italia migliore?

Cruxcatalyst: The Heart of Change

Supporting Sustainability Change Agents To Be Effective Communicators

Still Words

Si può costruire un'Italia migliore?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: